PERCHÉ

E RAID è un'avventura a metà fra turismo e tecnologia

Negli ultimi tempi, sia per motivi professionali che di semplice passione automobilistica, ho avuto modo di approfondire decisamente le mie conoscenze nel campo dell’auto elettrica. Sono talmente convinto della rivoluzione che questa tecnologia porterà nel settore dell’automotive e in quello della mobilità in generale che ho deciso di fare un passo ulteriore unendo la mia passione per le auto, la tecnologia e le competizioni e la mia esperienza di giornalista.
Ho accettato con entusiasmo di affiancare un amico di lunga data, Daniele Papi, che da tanti anni ha sviluppato una solida esperienza nel campo degli eventi motoristici a due e quattro ruote, per affiancarlo nell’organizzare un evento speciale “full electric” riservato soltanto ai possessori ed utilizzatori di veicoli elettrici. Si tratta di una sorta di raduno itinerante a tappe, molto turistico che si snoderà attraverso i percorsi più caratteristici del nostro paese. L’obiettivo è quello di dare ai possessori di una qualsiasi auto elettrica l’opportunità di partecipare ad un’evento realizzato su misura per i loro veicoli. Poiché c’è anche la componente del confronto in ballo, alla fine l’analisi dei dati rilevati ci dirà chi e come sarà riuscito a ottenere la massima efficienza dal proprio mezzo.
E Raid mi ha decisamente entusiasmato perché credo sia importante allargare la percezione di versatilità dell’auto elettrica per vincere molti pregiudizi.
———–

Alberto Sabbatini

Volkswagen Id3 - electric car